FAQ

Da Lecco.
Versione del 20 lug 2008 alle 12:15 di Stemby (discussione | contributi) (Esiste un manuale di Linux a cui fare riferimento?)

Il GLUX

Risposte alle domande frequenti a proposito del GLUX.

Cos'e' il GLUX?

E' il Gruppo Lecco Utenti LinuX. Il LUG (Linux User Group) della citta' di Lecco.

Cos'e' un LUG?

Un Linux User Group e' un gruppo di persone che, per motivi professionali, didattici o ricreativi, utilizzano il sistema operativo libero Linux e vogliono condividere le proprie conoscenze ed esperienze con altre persone, interne o esterne al gruppo. Esistono moltissimi LUG in tutto il mondo: puoi trovare un elenco dei gruppi in Italia e all'estero.

Cos'e' Linux?

Linux e' un sistema operativo simile a Unix, creato inizialmente da Linus Torvalds e poi sviluppato con l'aiuto di migliaia di programmatori sparsi in tutto il mondo.

Gli amanti della precisione preferiscono usare il termine GNU/Linux, in quanto Linux e' propriamente il kernel del sistema (ossia la parte "centrale"), ma altre parti importanti del sistema provengono dal Progetto GNU.

Linux e' software libero, essendo coperto dalla licenza "GNU General Public License".

Cos'e' il software libero?

Il software libero, al contrario di quello proprietario, puo' essere copiato, studiato, modificato e distribuito liberamente. Queste caratteristiche lo rendono molto interessante dal punto di vista tecnico (delle prestazioni), economico (dei costi) e culturale (dei valori connessi al suo sviluppo e uso). Nella nostra pagina dei [link] puoi trovare molto materiale, sia introduttivo che di approfondimento, sul tema.

Cosa fa in concreto il GLUX?

Lo scopo del gruppo e' diffondere la cultura del software libero ed in particolare del sistema operativo GNU/Linux, attraverso riunioni settimanali e iniziative periodiche, entrambe aperte a tutti.

Le riunioni settimanali sono l'occasione principale, oltre che per discutere delle attivita' del gruppo, per scambiarsi informazioni ed esperienze sull'uso del software libero in vari contesti: lavorativo, scolastico, ricreativo.

Le iniziative periodiche includono: serate a tema, conferenze, install party, dimostrazioni, sviluppo di software, scrittura di documentazione, mantenimento del sito web e della mailing list del gruppo, ecc.

Una panoramica sulle attività in corso (e su quelle concluse) e' disponibile nella sezione Attività del sito.

Il GLUX e' un'associazione?

Il gruppo non e' ancora un'associazione legalmente costituita (come lo sono alcuni LUG): la quasi totalita' dei partecipanti abituali concorda che non sia ancora giunto il momento di compiere questo passo (pur non escludendolo per il futuro), ritenendo soddisfacenti le modalita' di funzionamento attuali.

Ok, ma chi decide le attivita'? Come "ci si iscrive" al gruppo?

Le decisioni sulle attivita' vengono prese collettivamente durante le riunioni del giovedi', il cui ordine del giorno e' di solito concordato ad inizio serata; quando sono previste discussioni su argomenti "importanti", l'ordine del giorno e' comunicato in mailing list e sul sito, per dar modo di intervenire anche a chi non e' sempre presente.

Alla discussione (e ad eventuali votazioni) puo' partecipare chiunque sia presente; non ci sono procedure formali di "iscrizione" al gruppo, le uniche auspicate sono l'iscrizione alla mailing list e la partecipazione alle attivita'.

Ogni partecipante al gruppo e' libero di proporre e perseguire attivita' (singolarmente o con altri partecipanti) conformi agli scopi del gruppo, in relazione alle proprie preferenze, competenze e disponibilita' di tempo; alcune attivita' organizzative (mantenimento sito web, amministrazione mailing list, contatti con enti esterni ecc) sono delegate di comune accordo a chi e' disponibile a portarle avanti.

Come si finanzia il gruppo?

L'attivita' del gruppo e' strettamente non profit; per quanto riguarda la gestione finanziaria, si e' concordato di attenersi alle seguenti linee guida (eventuali situazioni non previste dalle linee guida sono oggetto di discussione e decisione comune in sede di riunione):

  • Per le attivita' "ordinarie", il gruppo non sollecita contributi in denaro da persone e enti esterni; chi vuole contribuire puo' farlo "in natura" donando hardware, software, libri, materiale di consumo, ecc.
  • Per alcune iniziative particolari (es. Linux Day) possono essere stabiliti rapporti di sponsorizzazione, anch'essi preferibilmente "in natura" (hardware, ospitalita', pubblicita', ecc...), previo accordo dei partecipanti e limitatamente alla durata dell'iniziativa. Per coprire eventuali spese connesse alle iniziative, possono essere indette sottoscrizioni libere e anonime rivolte ai partecipanti.
  • Eventuali residui attivi di cassa vengono conservati da una persona scelta di comune accordo; si cerca di ridurre al minimo le giacenze e di investirle in materiale utile all'attivita' del gruppo, previo accordo dei partecipanti.

Il gruppo e' disponibile per collaborazioni o consulenze con persone o enti esterni?

Dato il suo carattere non profit, il gruppo non stabilisce rapporti di collaborazione o consulenza (retribuiti o meno); e' tuttavia disponibile per iniziative di carattere divulgativo (conferenze, presentazioni...) rivolte ad enti non profit (scuole, associazioni ecc.).

I singoli partecipanti sono ovviamente liberi di intraprendere qualsiasi rapporto (a titolo oneroso o gratuito) con persone o enti esterni, agendo comunque a titolo personale e in nessun caso a nome e per conto del gruppo.

Quali sono i rapporti con ILS e con gli altri LUG?

ILS - Italian Linux Society e' un'associazione senza scopo di lucro che ha fra i suoi scopi la promozione del software libero e il sostegno organizzativo ai LUG italiani (che restano comunque autonomi e indipendenti sotto ogni aspetto).

Il GLUX usufruisce di alcuni servizi offerti da ILS: lo spazio web che ospita il sito, la mailing list glux@lists.linux.it e la casella postale glux@lecco.linux.it. Inoltre, ogni anno il GLUX partecipa al Linux Day, manifestazione nazionale ideata e promossa da ILS, e organizzata su base locale dai vari LUG italiani.

Il GLUX ha da tempo instaurato rapporti di amicizia e collaborazione con altri LUG geograficamente vicini (GL-Como, Co-LUG, Vallug e Valtellinux.it) che si concretizza nello scambio costante di informazioni, nell'organizzazione di iniziative comuni e nel supporto reciproco per le rispettive iniziative.

Come faccio a partecipare al gruppo?

Le riunioni del Glux si tengono il giovedì sera dalle 21; per maggiori informazioni sul programma delle serate, è utile tenere d'occhio la pagina principale del sito GLUX.

Se sei impossibilitato a venire il giovedì, puoi comunque iscriverti alla mailing list del gruppo e inviare suggerimenti, segnalazioni, richieste (e offerte :-) di aiuto ecc...

Infine, se sei un fan di irc, ogni tanto (specialmente la sera) puoi trovare qualcuno sul canale #glux della rete freenode (calvino.freenode.net).

Puoi trovare maggiori indicazioni su tutte queste modalita' di partecipazione nella sezione Contatti del sito.

Nuovi utenti

Le domande più frequenti poste dai nuovi utenti che vogliono avvicinarsi al mondo del pinguino.

Quale distribuzione di Linux posso installare per cominciare?

Non esiste una distribuzione univocamente definita come la più semplice, ma quella che ci sentiamo di consigliare è Ubuntu, sia perché è la più indirizzata verso l'utenza comune, sia perché la mole di guide e how-to è davvero enorme.

Possono convivere Windows e Linux sulla stessa macchina?

Certamente! Esistono 2 modi per poter far convivere i due sistemi operativi. Partizionando il disco in maniera adeguata, o dedicando un disco rigido a ciascun sistema operativo. In entrambi i casi si potrà scegliere tranquillamente quale sistema avviare subito dopo il boot del pc.

Come faccio a partizionare il disco?

Nel caso in cui si scelga Ubuntu come distribuzione GNU/Linux, l'installer incluso nel suo cd permette di partizionare il disco in modo automatico. È comunque vivamente consigliato fare prima un backup di tutti i dati importanti.

Ho bisogno di una macchina dedicata per poter utilizzare Linux?

No, questo non è necessario. Linux può tranquillamente coesistere con altri sistemi operativi sulla stessa macchina, a patto di partizionare in maniera adeguata il disco rigido.

È anche possibile utilizzare Linux senza installarlo, grazie alle distribuzioni live. Il cd di Ubuntu ad esempio può essere usato come live: si può quindi provare il nuovo sistema operativo senza toccare il disco rigido. Per avere delle buone prestazioni, e per poter salvare i dati in modo comodo, l'installazione è sostanzialmente indispensabile.

Linux è difficile?

Dipende. Per un utente finale che si ritrova il computer già tutto configurato, così come per un amministratore di sistema esperto che sa dove mettere le mani, oggigiorno le moderne distribuzioni sono spesso molto più semplici da gestire rispetto ad altri sistemi operativi.

Anche per un utente medio che vuole gestire da sé il proprio pc le difficoltà sono sempre meno.

In ogni caso l'informatica è una disciplina complicata, e Linux non nasconde niente. Se si vuole approfondire la conoscenza del sistema, implementare soluzioni innovative, applicare il software libero in situazioni non standard, allora si può andare incontro a difficoltà anche elevate, risolvibili solo da utenti molto esperti e con conoscenze specialistiche.

C'è anche un'altra questione da tenere in considerazione: se è vero che è sempre più normale trovare hardware supportato da Linux, grazie ad una sempre maggiore attenzione rivolta dalle aziende produttrici nei confronti del pinguino e alla crescita numerica della comunità degli utenti e degli sviluppatori, è ancora abbastanza frequente trovare un prodotto senza driver per Linux. In questo caso, a meno di scriversi un driver da sé (cosa difficilissima, in particolare se non sono disponibili le specifiche), è impossibile riuscire ad utilizzare la periferica.

Esiste un manuale di Linux a cui fare riferimento?

La migliore risorsa per imparare ad usare Linux è la comunità.

Le prime fonti da consultare sono sicuramente Wikipedia, oltre al sito, al wiki e ai forum propri della distribuzione che intenderemo utilizzare.

Anche Google risulta essere un ottimo strumento per questo scopo. Delle buone parole chiave saranno sicuramente in grado di risolvere la maggior parte dei nostri problemi. Una ricerca su internet è anche importante per scegliere hardware supportato, prima di un acquisto.

Infine per chi vuole addentrarsi a fondo nelle viscere di Linux, e più in generale di tutti i sistemi di tipo unix, gli Appunti di Informatica Libera di Daniele Giacomini sono la "bibbia". Un opera di decine di volumi, decine di migliaia di pagine che trattano in maniera approfondita qualsiasi aspetto del sistema operativo e tutto ciò che ne ruota attorno.

Ho scaricato un file con estensione .bin. Come lo avvio?

Innanzi tutto c'è da precisare che, a differenza di altri sistemi operativi, su Linux, le estensioni dei file sono inutili o quasi. Il modo in cui verrà trattato il file dipende dalla sua struttura, e non semplicemente dalla sua estensione. Quindi il fatto di avere un file con una estensione .bin o .txt non implica necessariamente che abbiamo a che fare con un eseguibile o con un file di testo. Detto questo, per eseguire il file .bin dobbiamo assicurarci di avere i permessi di esecuzione per tale file. Quindi apriamo la console e digitiamo

chmod u+x nomefile.bin

Per maggiori dettagli sul funzionamento di chmod digitiamo

man chmod

A questo punto digitiamo

./nomefile.bin

e il file verrà eseguito.

Vero, molte guide che ho letto mi consigliavano di usare le pagine man. Ci ho provato: sono entrato, ma non sono più riuscito ad uscire...

Per uscire dalle pagine di manuale, come ad esempio

$ man man

basata schiacciare il tasto "Q".